Orvieto in fiore 2017

È stato presentato al Palazzo del Capitano del Popolo, venerdì 17 febbraio, il tema delle infiorate della prossima edizione di »Orvieto in Fiore», che si svolgerà dal 1° al 4 giugno prossimi: «Terremoti e rinascite».

Il Corteo delle Dame in Duomo

Domenica 15 maggio per i Vespri delle 17.00

Staffetta dei Quartieri 2016

Appuntamento a sabato 28 maggio ore 21,00 con la Staffetta del Corpus Domini, giunta alla 51° Edizione - Guarda il video

Orvieto in fiore edizione 2016

Infiorate, Corto delle Dame, Torneo dei Balestrieri, Mostra Mercato Florovivaistica, Degustazioni e Aperitivi fioriti

In evidenza

Orvieto in fiore 2017

programma parte 1

programma parte 1

programma parte 2

programma parte 2

 

manifesto 2017

 

VERSO ORVIETO IN FIORE 2017

Presentato il tema delle infiorate – Scuole più coinvolte che mai
Solidarietà in prima linea per tutta la manifestazione

È stato presentato al Palazzo del Capitano del Popolo, venerdì 17 febbraio, il tema delle infiorate della prossima edizione di »Orvieto in Fiore», che si svolgerà dal 1° al 4 giugno prossimi: «Terremoti e rinascite».

La presentazione è avvenuta nell’ambito dell’incontro dal titolo «Dal terremoto a…», promosso dal Comitato Cittadino dei Quartieri di Orvieto congiuntamente alla Diocesi di Orvieto-Todi e al Comune di Orvieto, che ha visto aprire i lavori con i saluti di Armando Fratini, vicepresidente del Comitato dei Quartieri, dell’assessore Alessandra Cannistrà e del Vescovo di Orvieto-Todi Mons. Benedetto Tuzia.

Si sono poi susseguiti, col coordinamento del giornalista Davide Pompei, un interessante e toccante filmato del FAI sui beni culturali distrutti dal terremoto, l’intervento di Giuliano Santelli della Protezione Civile di Orvieto, e quelli di don Marco Gasparri e di una volontaria della Caritas diocesana, che hanno raccontato le loro esperienze tra Umbria e Lazio, in particolare nelle realtà di Preci e di Amatrice, ponendo l’accento sulle difficoltà di ricreare i legami delle comunità annientati dal sisma.

È stata poi la volta di Marco Gianlorenzi, presidente dell’Associazione 3,36, nata per ricordare i nostri concittadini Barbara e Matteo che hanno perso la vita a causa del terremoto di Amatrice, per proseguire con la Psicopedagogista Francesca Spadaccia di ApertaMenteOrvieto che ha parlato del terremoto e della ricostruzione come metafora per le rinascite e le rivoluzioni dell’animo umano.

A concludere la mattinata è stato l’ospite d’onore dell’iniziativa, Monsignor Domenico Pompili, Vescovo di Rieti, diocesi nella quale si trova Amatrice, che ha parlato della voglia di ricostruzione, fisica, sociale e morale in seguito alle scosse distruttrici del sisma dello scorso agosto e dei terremoti di ogni giorno.

La carrellata di distruzione e ricostruzione sarà un utile stimolo per gli studenti delle scuole superiori orvietane presenti alla mattinata, saranno proprio loro, infatti, nelle prossime settimane, a tradurre la voglia di ricominciare nei bozzetti delle infiorate del prossimo giugno, oltre a predisporre testi e altri elaborati che faranno da cornice all’inaugurazione di Orvieto in Fiore 2017. A tal proposito stanno continuando gli incontri della presidenza del Comitato dei Quartieri con dirigenti, insegnanti e studenti delle scuole orvietane.

A sottolineare il profondo legame tra l’evento orvietano e le comunità colpite dal sisma, si è deciso di devolvere alle popolazioni terremotate il ricavato della lotteria abbinata alla Staffetta dei Quartieri del prossimo 17 giugno, vigilia del Corpus Domini.

VERSO ORVIETO IN FIORE 2017.

 

Presentato il tema delle infiorate – Scuole più coinvolte che mai
Solidarietà in prima linea per tutta la manifestazione

È stato presentato al Palazzo del Capitano del Popolo, venerdì 17 febbraio, il tema delle infiorate della prossima edizione di »Orvieto in Fiore», che si svolgerà dal 1° al 4 giugno prossimi: «Terremoti e rinascite».

La presentazione è avvenuta nell’ambito dell’incontro dal titolo «Dal terremoto a…», promosso dal Comitato Cittadino dei Quartieri di Orvieto congiuntamente alla Diocesi di Orvieto-Todi e al Comune di Orvieto, che ha visto aprire i lavori con i saluti di Armando Fratini, vicepresidente del Comitato dei Quartieri, dell’assessore AlessandraCannistrà e del Vescovo di Orvieto-Todi Mons. Benedetto Tuzia.

Si sono poi susseguiti, col coordinamento del giornalista Davide Pompei, un interessante e toccante filmato del FAI sui beni culturali distrutti dal terremoto, l’intervento di Giuliano Santelli della Protezione Civile di Orvieto, e quelli di don Marco Gasparri e di una volontaria della Caritas diocesana, che hanno raccontato le loro esperienze tra Umbria e Lazio, in particolare nelle realtà di Preci e di Amatrice, ponendo l’accento sulle difficoltà di ricreare i legami delle comunità annientati dal sisma.

È stata poi la volta di Marco Gianlorenzi, presidente dell’Associazione 3,36, nata per ricordare i nostri concittadini Barbara e Matteo che hanno perso la vita a causa del terremoto di Amatrice, per proseguire con la Psicopedagogista Francesca Spadaccia di ApertaMenteOrvieto che ha parlato del terremoto e della ricostruzione come metafora per le rinascite e le rivoluzioni dell’animo umano.

A concludere la mattinata è stato l’ospite d’onore dell’iniziativa, Monsignor Domenico Pompili, Vescovo di Rieti, diocesi nella quale si trova Amatrice, che ha parlato della voglia di ricostruzione, fisica, sociale e morale in seguito alle scosse distruttrici del sisma dello scorso agosto e dei terremoti di ogni giorno.

La carrellata di distruzione e ricostruzione sarà un utile stimolo per gli studenti delle scuole superiori orvietane presenti alla mattinata, saranno proprio loro, infatti, nelle prossime settimane, a tradurre la voglia di ricominciare nei bozzetti delle infiorate del prossimo giugno, oltre a predisporre testi e altri elaborati che faranno da cornice all’inaugurazione di Orvieto in Fiore 2017. A tal proposito stanno continuando gli incontri della presidenza del Comitato dei Quartieri con dirigenti, insegnanti e studenti delle scuole orvietane.

A sottolineare il profondo legame tra l’evento orvietano e le comunità colpite dal sisma, si è deciso di devolvere alle popolazioni terremotate il ricavato della lotteria abbinata alla Staffetta dei Quartieri del prossimo 17 giugno, vigilia del Corpus Domini.

Calendario Eventi 2017

Links






Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi